Archivi categoria: Blog

Evernote non funziona su Mac: La Soluzione

Vi è mai capitato che Evernote in seguito ad un arresto improvviso, sul vostro fido mac non si avvii più? A me è capitato più volte ed ogni volta sono stato ad impazzire per trovare una soluzione che funzionasse davvero e, forse sarebbe bene rendere pubblico il mio metodo:

  1. Uscite da Evernote in maniera forzata
  2. Cercate Applicazioni > Utility > Monitoraggio Attività  ed avviatelo
  3. Cercate qualsiasi voce che conduca ad Evernote e killatela selezionando il processo dall’elenco e premendo la X in alto a sinistra
  4. Installate App Cleaner 
  5. Trascinate su App Cleaner il vostro fido Evernote 
  6. Il programma frulla un po’ e poi vi elenca tutto quello che c’è da disinstallare
  7. Procedete pure con il disinstallare Evernote e tutto quello che porta con se
  8. Scaricate l’ultima versione di Evernote ed installate nuovamente il tutto
  9. Smonta il volume di installazione
  10. Ok ora avvia Evernote, dovrebbe funzionare alla grande come prima!

Si sembra complicato ma è davvero semplice, inoltre ho tentato di semplificare il più possibile il tutto in modo che sia facilmente accessibile a chiunque.

Buona scrittura ragazzi! 😀

F-Stop – Millar Shibata: La Recensione

Introduzione

Da tempo ero in cerca di una borsa che avesse le seguenti caratteristiche:

  • leggerezza
  • scarso ingombro
  • possibilità di alloggiare un tablet da 10″
  • passare inosservata nella maggior parte dei contesti
  • non costasse l’ira di dio
  • buone finiture

Chiaramente ho impiegato mesi per cercare qualcosa di simile, senza trovare nulla se non qualcosa di molto ma molto costoso, finché un giorno, leggo su facebook una discussione in cui una persona chiedeva proprio dei consigli su una borsa a spalla che avesse determinate caratteristiche (non tutte quelle da me richieste). Ho approfittato della discussione ed ho chiesto anche io, inizialmente mi sono stati proposti i soliti modelli, quando ad un certo punto mi è stata proposta questa borsa, quindi mi sono informato meglio, sembrava molto carina e soprattutto rispondente a TUTTI i miei punti; do uno sguardo sul sito ufficiale: 79 dollari…stika! Faccio una ricerca e vien fuori FotoColombo  che ce l’ha in offerta. Ottimo, qualche giorno dopo è tra le mie mani…

Aspetto

La borsa si presenta estremamente compatta e con un tessuto gradevole al tatto, ha un look estremamente minimalista come si usa di questi tempi e questo va più che bene. E’ dotata di una tasca frontale accessibile senza aprire nulla, all’interno ci trovano alloggio chiavi, monete, portafogli, cellulare, passaporto, ecc ecc insomma quasi qualunque cosa, io al momento ci metto chiavi e portafogli per via del facile accesso; la zip come potete vedere dalle immagini sotto è molto gradevole presentando un inserto in pelle. Accedendo all’interno della borsa troviamo una seconda tasca dove ci sta comodamente un tablet da 10″ e/o un ebook reader e/o un libro della dimensione di quelli di Scott Kelby. Lo scomparto dedicato alla fotocamera è fatto per potervi alloggiare un corpo macchina ed una o due lenti, nel mio caso parliamo di una fuji xe2 + 12mm samyang, 60mm macro ed il 35mm, inoltre sfruttando la sua altezza ho messo un obiettivo sopra l’altro ed ho ricavato lo spazio per inserire un mini cavalletto (portata 3kg – Oben TT50) ed un trigger wireless (quando questi accessori non mi servono li metto in una delle altre tasche. Concludo questa descrizione dicendo che ci sono anche due tasche laterali, le quali non sono adatte a contenere una bottiglietta d’acqua ma sembrano nate per potervi alloggiare uno smartphone o qualcosa di equivalente. Nota positiva sono le clip interne che permettono di limitare l’apertura interna e quindi poter lasciare la patta principale aperta, a tal riguardo segnalo la presenza di calamite in modo che quest’ultima non svolazzi ad ogni movimento.

Conclusioni

Penso che al prezzo in offerta da fotocolombo sia un vero affare, è la borsa del perfetto turista ed è presente in diverse colorazioni, 3 per l’esattezza: bianca, verde, blu. Io, come potete vedere dalle immagini l’ho presa verde in quanto è il mio colore preferito ma anche nelle altre colorazioni non è male. E’ stata progettata per chi vuole una bella borsa da vedere ed esige anche comodità leggerezza e sicurezza.

 

Dove Comprarla

Fotocolombo: http://www.fotocolombo.it/shop/product/fstop–shibata-oliva-it-54611-1287/

La scelta del treppiede da viaggio

Dovendo pianificare un viaggio negli Stati Uniti ed avendo scelto di portare con me la reflex, una Canon 7d accompagnata dal fido 24-105mm, mi è sorto un problema di natura pratica: quale treppiede portare con me? Possibile che non farò nessuno scatto di sera, magari sul ponte di Brooklyn? Analizzando la mia attrezzatura, di certo non potrei portare il Giottos, il quale non si distingue certo per essere un peso piuma oltre all’ingombro che non mi consentirebbe di portarlo effettivamente sempre con me.
Ma per un viaggio quali sono le considerazioni da fare prima di prendere una decisione su cosa portare con sé?
Per quanto riguarda la scelta di un treppiede da portare in un viaggio lungo a base di aerei e giornate intere in escursione  ho valutato, il peso, le dimensioni ed carico massimo; chiaramente anche il prezzo ha il suo peso ma in questo caso non era il punto fondamentale.
Armandomi di tanta pazienza e buona volontà ho fatto una cernita ed ho individuato i seguenti modelli di cui scrivo in brevissimo le informazioni che mi sono state utili per effettuare la scelta:

Pedco Ultrapod II Lightweight Tripod – 36,13 €
Dimensioni e/o peso: 2,5 x 2,5 x 2,5 cm ; 113 g
Perché si: leggero, non troppo costoso, testina snodabile, possibilità di attaccarlo ad una superficie verticale grazie allo strappo
Perché no: supporta fino ad 1kg

Joby GorillaPod SLR-Zoom – 60,00 €
Dimensioni e/o peso: 31,8 x 6,9 x 6,6 cm ; 454 g
Perché si: regge fino a 3kg, possibilità di agganciarlo ad ogni superficie che abbia un qualche genere di appiglio
Perché no: costoso, ingombrante, necessita di testina snodabile

Manfrotto Pixi – 25,00 €
Dimensioni e/o peso: 18 x 5 x 18 cm ; 231 g
Perché si: piccolo ma non troppo, testina snodabile, poco costoso, possibilità di utilizzarlo come impugnatura
Perché no: regge fino ad 1kg

Oben TT-50 Table Top Tripod – 24,95 $
Dimensioni e/o peso: 13,5 cm; 140g
Perché si: piccolo, leggero, testina snodabile, poco costoso
Perché no: non si trova facilmente in italia

Ho confrontato questi piccoli treppiedi basandomi su tutto quello che ho trovato sulla rete e ad onor del vero mi è sembrato che il migliore tra questi sia l’Oben che ho provato a rintracciare anche prima della mia partenza ma con sommo rammarico ho scoperto che in Italia è quantomeno difficile trovarlo, per utilizzare un eufemismo.
Se non si ha molta fretta è possibile reperire il prodotto direttamente sulla rete e tra ebay ed altri store (no su amazon non c’è) si trova. Vorrei mettere in evidenza che questo prodotto regge un carico massimo di ben 3kg e pesa solo 140gr; insomma un ottimo prodotto.

La luce…conosciamola meglio!

Tutti noi sappiamo che in fotografia (come lascia intendere la parola stessa) la luce è estremamente importante, sappiamo molto bene che spesso un buon lampeggiatore può fare la differenza tra uno scatto buono ed uno meno buono ed una buona consapevolezza dei mezzi a disposizione non è mai da buttar via.

In quest’ottica vi segnalo il seguente link: http://www.lowel.com/edu/

grazie al quale potrete davvero imparare qualcosa su questo magnifico mondo!

Buon apprendimento 🙂