Archivi tag: economia politica

Senza lavoro? Parliamone!

Il post sarÓ molto breve e conciso quindi…

PREMESSA: chiaramente non riferisco al 100% degli italiani (sarei pazzo) quando affermo certe cose sia chiaro ­čśë

Stamattina stavo guardando il programma che fa su Rai1 – ItaliÚ ItaliÚ ed oggi si occupava di immigrati e lavoro, ora…guardate il video e ponetevi le seguenti domande:
– cosa distingue un lavoratore italiano da uno straniero?
– perchŔ quindi ci si lamenta che non c’Ŕ lavoro?
– saresti disposto a guadagnare 3000 euro al mese ma avere un lavoro “tosto”?
Il mio pensiero Ŕ stato il seguente:
– Uno straniero Ŕ una risorsa per l’azienda in quanto la considera un p˛ sua e si impegna nel lavoro che fa, l’italiano no, anzi sembra che il datore di lavoro gli debba essere grato se va a riscaldare la poltrona…
– L’italiano ha la mentalitÓ del posto fisso (spesso, spessissimo un mediocre posto di lavoro in un contesto ancor pi¨ mediocre) o meglio ancora nel pubblico impiego e non dimentichiamo che negli anni passati (20+ anni fa) il posto fisso era utilizzato per comprare voti, in altre parole il poltico di turno ti prometteva un posto in cambio di voti, poi a seconda di quanti ne riuscivi a ricavare usciva un posto di lavoro e diciamo grazie ai politici se oggi il settore pubblico non funziona…grazie al cazzo! Avete messo nel99% dei casi persone TOTALMENTE incompetenti e fancazziste che cosa volete/vogliamo i miracoli? Ah…a proposito sappiate che se siete tra quelli che si sono venduti alla politica (avete barattato un posto di lavoro per dei voti) siete delle pure e semplici nullitÓ, significa che non avete la forza di fare nulla e siete solo delle LARVE che ledono alla societÓ in quanto non apportate nulla di buono, anzi siete soggetti portatori sani di corruzione!
– L’italiano ha un esempio ERRATO da seguire, cerco di fare il discorso breve: dopo la II guerra mondiale eravamo con le pezze al culo, quindi i nostri nonni (chi di voi ha 25 anni circa dovrebbe saperlo) si sono spaccati la schiena e sono riusciti a portare l’italia, con un enorme spirito di sacrificio, in una situazione di benessere economico. Tale benessere economico unito ad influenze esterne ha generato una serie di fattori tali da sovvertire i sani valori di una volta. Lo specchio della societÓ, la TV (in toto spazzatura, non salvo quasi nulla della TV) ha quindi imposto modelli che sono quanto meno fuorvianti…il resto va da se…

E quindi mi faccio la domanda: se fossi un imprenditore assumerei italiani?