Come ridurre il tasso di abbandono degli utenti in un saas

Condividi se ritieni sia un contenuto di valore

Timur Valishev di JivoChat ($ 625.000/mese) ha ridotto il tasso di abbandono integrandosi strategicamente con software di terze parti. Infatti, “coloro che hanno utilizzato le funzionalità di integrazione sono rimasti sul piano premium per il 18% in più di tempo rispetto a coloro che non hanno utilizzato le integrazioni”. Integrandosi con attività simili (altri canali di comunicazione in questo caso, come Facebook, e-mail, sistemi telefonici, ecc.), hanno aumentato la probabilità che anche se i loro clienti smettessero di utilizzare JivoChat sul loro sito Web, continuerebbero ad utilizzarlo su altre piattaforme tramite le integrazioni. Inoltre, mirare ai sistemi CRM dei propri clienti ha reso “il passaggio alla concorrenza un po’ più complesso perché il cliente dovrà ripetere il processo di integrazione e trasferimento dei dati”.

6900cookie-checkCome ridurre il tasso di abbandono degli utenti in un saas

Vuoi rimanere aggiornato su tutto quello che pubblico? Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Giovanni D'Addabbo growth hacker e imprenditore seriale

Giovanni è un imprenditore focalizzato sul growth hacking. Fondatore della Rhubbit srl.

Pillole di Growth Hacking

down-arrow
Categorie
Open chat
Ciao, posso aiutarti in qualche modo?
Premi il tasto a forma di freccia per avviare la chat