Delicious

Condividi se ritieni sia un contenuto di valore

Delicious aveva una vasta comunità di utenti attivi, tuttavia, nel 2011 fu acquistato da Yahoo! e la piattaforma ha subito una serie di cambiamenti, che hanno portato alla perdita di popolarità e alla chiusura definitiva

Magari i più giovani non la ricorderanno ma Delicious era un’azienda di social bookmarking che offriva una piattaforma online per la condivisione e l’organizzazione dei segnalibri online.

La cosa più interessante della piattaforma era la possibilità di salvare i segnalibri online, categorizzandoli con tag e condividendoli con altri utenti.

Delicious aveva una vasta comunità di utenti attivi e aveva sviluppato una serie di funzionalità per rendere più facile la navigazione e la condivisione dei segnalibri.

Tuttavia, nel 2011, Delicious fu acquistato da Yahoo! e la piattaforma ha subito una serie di cambiamenti, che hanno portato alla perdita di popolarità e alla chiusura definitiva nel 2017.

Continua a leggere questo nuovo articolo della rubrica Fast To Fail per scoprire cosa non ha funzionato esattamente e perché!

INFORMAZIONI GENERALI
Categoria: Produttività
Paese: Stati Uniti
Anno di inizio: 2003
FALLIMENTO
Risultato: Ancora attivo
Causa: Acquisizione
Chiusura: 2017
FONDATORI E DIPENDENTI
Numero di fondatori: 1
Nome dei fondatori: Joshua Schachter
Numero di dipendenti: 50-100
FINANZIAMENTI
Numero di round di finanziamento: 1
Importo totale del finanziamento: non conosciuto
Numero di investitori: 10
Scheda riassuntiva

Cos’era Del.icio.us alias Delicious?

Delicious era un sito di social bookmarking fondato nel 2003 da Joshua Schachter e Peter Gadjokov. È stato creato per essere diverso dalle altre piattaforme di bookmarking consentendo ai suoi utenti di archiviare e condividere segnalibri. 

Delicious consente inoltre agli utenti di accedere ai segnalibri salvati ovunque e in qualsiasi momento. Era gratuito e consentiva ai visitatori di raggruppare collegamenti, salvare home page e lavorare in collaborazione anche con altri utenti. 

Delicious è diventato uno dei siti di social bookmarking più popolari su Internet.

Perché Delicious è fallito?

Ci sono alcuni motivi che lentamente ma inevitabilmente hanno causato la caduta di questa startup un tempo promettente.

Delicious era un sito abbastanza buono prima di essere venduto a Yahoo! nel 2007. Due anni dopo, anche il fondatore si è pentito di aver accettato l’offerta. Yahoo era già un gigante allora e Delicious e il suo team ne erano una parte molto piccola che è stata ampiamente trascurata. 

Il lancio della nuova versione del sito dopo l’acquisizione avrebbe dovuto richiedere 6 mesi, invece si è trascinato e non ha visto la luce fino a due anni dopo. Anche il sito presentava bug e c’erano frequenti problemi tecnici.

A quel tempo altri strumenti simili a Delicious stavano già dominando il settore, Pinterest, Trello, Evernote, Pinboard, Pocket, erano solo alcuni di essi. Oltre al fattore competitivo, c’è anche da dire che al momento del lancio di Delicious era molto utile per cercare informazioni attraverso i segnalibri che un utente o altre persone registrate avevano già salvato, visto che Google non era così potente come lo è attualmente. 

Quando i motori di ricerca hanno iniziato a scansionare e indicizzare miliardi di siti Web, è diventato più facile per le persone trovare contenuti pertinenti, quindi la necessità di ciò che Delicious ha offerto è diminuita nel corso degli anni.

Il sito è passato da una proprietà all’altra fino a quando non è stato finalmente acquistato dal suo allora concorrente, Pinboard, per un tozzo di pane.

Approfondimenti

Domande frequenti

Cosa rappresenta Delicious e perché è importante?

Delicious è un caso da analizzare in quanto un player molto più grosso ma focalizzato su altro lo ha acquistato MA non ha fatto il suo dovere, sperperando, de facto l’investimento e facendo chiudere una startup che avrebbe potuto dire la sua se fosse stata davvero sul pezzo come un tempo.

Perché per ogni progetto è necessario creare un business case?

Un business case serve a valutare la fattibilità economica e aziendale di un progetto, identificando i costi, i benefici e i rischi associati, nonché una potenziale exit. Aiuta a determinare se il progetto è redditizio e se ne vale la pena per l’azienda investire in esso. Inoltre, fornisce informazioni importanti per la pianificazione e la gestione del progetto e può essere utilizzato per ottenere il finanziamento e il supporto necessari per la sua attuazione.

Riassumendo

Delicious è stata tra le aziende pioniere nel social bookmarking intravedendo il valore dei bookmark degli utenti e la necessità di traghettarli da un browser all’altro.

La storia di Delicious può essere un’ispirazione per molte aziende e, anche se ci sono cose imprevedibili, potrebbe essere interessante prevedere in una strategia di exit anche i potenziali acquirenti in modo da non vedere il proprio progetto colare a picco. Se hai bisogno di aiuto per creare un business case o per qualsiasi altra domanda, sarò felice di aiutarti.

8830cookie-checkDelicious

Vuoi rimanere aggiornato su tutto quello che pubblico? Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Giovanni D'Addabbo growth hacker e imprenditore seriale

Giovanni è un imprenditore focalizzato sul growth hacking. Fondatore della Rhubbit srl.

Ultimi Articoli

down-arrow

Pillole di Growth Hacking

down-arrow
Categorie