EventVue

Condividi l’articolo su

Come mai EventVue, nonostante fosse reputata bella alla fine è diventata un problema per il suo mercato di riferimento? Cosa possiamo imparare dalla sua disfatta?

EventVue era un social network privato il cui scopo era aiutare le comunità online ad avere una migliore esperienza di networking per le conferenze.

Come mai EventVue, nonostante fosse reputata bella alla fine è diventata un problema per il suo mercato di riferimento?

Continua a leggere questo nuovo articolo della rubrica Fast To Fail per scoprire cosa non ha funzionato esattamente e perché!

INFORMAZIONI GENERALI
Categoria: Finanza
Paese: Stati Uniti
Anno di inizio: 2007
FALLIMENTO
Risultato: Fallita
Causa: Product Market Fit
Chiusura: 2010
FONDATORI E DIPENDENTI
Numero di fondatori: 2
Nome dei fondatori: Josh Fraser, Rob Johnson
Numero di dipendenti: 1-10
FINANZIAMENTI
Numero di round di finanziamento: 2
Importo totale del finanziamento: 455.000 $
Numero di investitori: 9
Scheda riassuntiva

Cos’era EventVue?

EventVue era un social network privato il cui scopo era aiutare le comunità online ad avere una migliore esperienza di networking per le conferenze. Lo scopo della piattaforma era quello di aiutare i partecipanti a connettersi da parti diverse ancor prima di incontrarsi di persona alla conferenza. 

La piattaforma ha cercato di rendere più facili le connessioni sociali per le persone che viaggiavano spesso per partecipare a conferenze in tutto il mondo ma finiscono per non conoscere o non interagire con i loro compagni partecipanti prima e dopo l’arrivo all’evento. 

La startup in seguito si è trasformata in una piattaforma per la scoperta di eventi.

Perché EventVue è fallita?

EventVue è stato chiuso nel febbraio 2010, a causa del fatto che il prodotto non era adatto al suo mercato di riferimento.

In altre parole non è riuscito a testare in anticipo le ipotesi sull’utilità del prodotto dal punto di vista dei clienti target. In altre parole la piattaforma non aveva il suo Market Fit oltre al mancato sviluppo di pivot per tempo.

Il co-fondatore di EventVue Josh Fraser ha scritto in un’articolo che EventVue era una vitamina invece di un antidolorifico, la piattaforma era “bella da avere” ma non necessaria agli organizzatori della conferenza. 

Nonostante il fatto che gli organizzatori pensassero che fosse una buona piattaforma per la connettività e l’interazione, non erano particolarmente interessati a pagarla poiché non portava loro entrate aggiuntive, tagliava le spese o migliorava la loro attività. 

Essere in grado di vendere più biglietti era ed è, l’obiettivo principale degli organizzatori di conferenze e il loro prodotto non rispondeva a tale esigenza.

Alla scoperta di ciò, EventVue ha deciso di adottare un approccio diverso introducendo il widget EventVue Discover che avvisava automaticamente le persone su chi altro avrebbe partecipato alla conferenza nella speranza che ciò aumentasse le vendite dei biglietti per l’evento. 

Tuttavia, questa funzione si è ritorta contro di loro e le vendite sono effettivamente diminuite. Sembrava che la maggior parte dei partecipanti utilizzasse il widget per verificare se amici e conoscenti avrebbero partecipato e quando hanno saputo che nessuno di loro conoscenza non si era iscritto, si sono astenuti dall’acquistare i biglietti per la conferenza!

Continua a leggere

Domande frequenti

Cosa rappresenta EventVue e perché è importante?

EventVue è un caso da analizzare in quanto ci dimostra l’importanza del product market fit e della realizzazione continua di pivot. Realizzare un prodotto che ce la faccia al primo colpo è molto ma molto difficile ecco perché bisogna analizzare, ipotizzare, studiare e realizzare in breve tempo.

Perché per ogni progetto è necessario creare un business case?

Un business case in questo caso avrebbe potuto ad insistere sul Product Market Fit prima di immettere la piattaforma sul mercato. Inoltre, avrebbe fornito una serie di spunti da cui i decisori avrebbero potuto realizzare dei pivot. In altre parole un business case permette di farsi le domande corrette.

Riassumendo

EventVue è stata una di quelle startup che nonostante tutto hanno realizzato dei round di investimenti, forse la cronaca di una morte annunciata in quanto forse troppo ossessionati dal prodotto.

Un consiglio che posso fornire in questo caso è: analizza il tuo progetto freddamente e se non ci riesci fallo fare a terzi che non ti conoscono. Solo così potrai avere un’analisi precisa del tuo progetto e delle sue lacune.

La storia di EventVue può essere un’ispirazione per molte aziende e, anche se ci sono cose imprevedibili, potrebbe essere interessante osservare che i pivot e le domande corrette nel momento corretto possono salvare un’azienda.

Se hai bisogno di aiuto per creare un business case o per qualsiasi altra domanda, sarò felice di aiutarti.

8910cookie-checkEventVue

Vuoi rimanere aggiornato su tutto quello che pubblico? Iscriviti alla newsletter

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo su

Lascia un commento

Giovanni D'Addabbo growth hacker e imprenditore seriale

Giovanni è un imprenditore focalizzato sul growth hacking. Fondatore della Rhubbit srl.

Ultimi Articoli

down-arrow

Pillole di Growth Hacking

down-arrow
Categorie

Scansiona il qrcode con il tuo cellulare e contattami